Home -  Posta Elettronica Certificata: comune.fabro@postacert.umbria.it lunedì 26 febbraio 2024 
 Aree tematiche
    AVIS - Sede di Fabro
    Ufficio relazioni con il pubblico
    Privacy
    Note legali
    Modulistica
    Regolamenti comunali
    TARES
    Elenco Siti tematici
  TARI - Tributo per i Rifiuti
 6 Documenti da scaricare
    CANONE UNICO PATRIMONIALE
    SERVIZI TELEMATICI
    PIANO COMUNALE DI PROTEZIONE CIVILE
    Servizi Demografici
    Biblioteca
    Scuola
    Servizi Cimiteriali
    Servizi Sociali
    Pro Loco Fabro
    Pro Loco Carnaiola
    Banda Musicale Anni Verdi
    Notizie storiche
    Sportello dell'Immigrato
    Ufficio di Cittadinanza
    Foto di Fabro
    Foto di Fabro Scalo
    Foto di Carnaiola
    Farmacia
    Mostra Mercato del Tartufo
    Centro di aggregazione giovanile
    Centro per l'Infanzia
    Ufficio Ragioneria
    Monumento Albero della vita
    G.S. Terrecotte Fattorini
    UNITRE dell'Alto Orvietano
    Gemellaggi
    I piatti della tradizione
    Ufficio Tecnico
    Commercio su aree pubbliche


TARI - Tributo per i Rifiuti

Tributo per i rifiuti (TARI)

Responsabile del tributo: Marcella Quintavalle 

 Tel. 0763/831020

Fax 0763/831120

e-mail sociale@comune.fabro.tr.it

 

 

Il tributo dal 2014 sostituisce la TARES (Tributo per i rifiuti e i servizi) che è stata applicata unicamente per l’anno 2013. La TARI deve coprire il 100% di tutti i costi relativi al servizio R.SU. calcolati secondo un piano finanziario redatto   come previsto dall’art. 14 del D.L. 06/12/2011, n. 201 e dal D.P.R. 27/04/1999, n. 158.

IN ALLEGATO IL REGOLAMENTO COMUNALE

Dalla fine dell'anno 2015 viene effettuata la raccolta porta a porta. Per le case a disposizione di utilizzo sporadico è possibile ritirare presso la Cosp di Orvieto Scalo (Via Monte Luco snc) le chiavi per accedere ai cassonetti di sei postazioni di raccolta appositamente istituite nel territorio comunale. Al momento del ritiro vengono fornite indicazioni in merito ai centri di raccolta più vicini all'abitazione

ANNO 2023

Per l'anno 2023 è stato stabilito il pagamento in tre rate, come segue:

Prima rata entro il 31 agosto 2023 o entro 15 giorni dal ricevimento dell'avviso

Seconda rata  entro il 15 ottobre 2023 

Terza rata entro il 2 dicembre 2023

 

La TARI per le utenze non domestiche è composta da una parte fissa e da una parte variabile che vengono stabilite sulla base dei coefficienti ipotetici di produzione dei rifiuti previsti dalla normativa. La legge prevede la suddivisione delle attività produttive in categorie per ognuna delle quali sono previsti quantitativi minimi e massimi di produzione annua dei rifiuti ai quali è necessario attenersi nello stabilire le tariffe. Le tariffe sono quelle risultanti dalla tabella seguente:

 

TARIFFE TARI 2023          

TARIFFE UTENZE NON DOMESTICHE

n.

Categoria

fissa

variabile

totale

1

Musei, biblioteche, scuole, associazioni, luoghi culto

0,350187

1,556364

1,906551

2

Campeggi, distributori di carburanti

0,450998

1,993918

2,444916

3

Stabilimenti balneari

0,228152

1,010806

1,238958

4

Esposizioni autosaloni

0,259987

1,152042

1,412029

5

Alberghi con ristorante

0,790573

3,503204

4,293777

6

Alberghi senza ristorante

0,450998

2,002226

2,453224

7

Case di cura e di riposo

0,493445

2,182233

2,675678

8

Uffici, agenzie, studi professionali

0,403245

1,794527

2,197772

9

Banche e istituti di credito

0,281210

1,251738

1,532948

10

Negozi abbigliamento, calzature, libreria, cartoleria, ferramenta e altri beni durevoli

0,456304

2,016073

2,472377

11

Edicola, farmacia, tabaccaio, plurilicenze

0,456304

2,024381

2,480685

12

Attività artigianali tipo: idraulico, fabbro, elettricista, parrucchiere

0,360798

1,592365

1,953163

13

Carrozzeria, autofficina, elettrauto 

0,488139

2,165617

2,653756

15

Attività artigianali di produzione beni specifici

0,466915

2,076998

2,543913

16

Ristoranti, trattorie, osterie, pizzerie

2,313354

10,927781

13,241135

17

Bar, caffè, pasticceria

1,867662

8,283070

10,150732

18

Supermercato, pane, pasta, macelleria, salumi, formaggi, generi alimentari

1,013419

4,486317

5,499736

19

Plurilicenze alimentari e/miste

0,599562

2,658558

3,258120

20

Ortofrutta, pescherie, fiori e piante

3,491254

15,491639

18,982893

21

Discoteche, night club, palestre

0,530586

2,356701

2,887287

22

Ristoranti, trattorie ecc. area autostradale

4,929141

32,786112

37,715253

23

Bar area autostradale

3,889193

25,882170

29,771363

24

Campeggi, distributori di carburanti area aut. autostradale

0,472221

2,990878

3,463099

25

Negozi alimentari e misti area autostradale

1,268100

8,451999

9,720099

26

Carrozzeria, autofficina, elettrauto, falegnamerie, area autostradale

0,949748

4,195537

5,145285

27

Uffici, agenzie, studi prof. area autostradale

0,864855

3,841062

4,705917

TARIFFE UTENZE DOMESTICHE

NUMERO RESIDENTI NELL’ABITAZIONE.

TARIFFA AL MQ €

(PARTE FISSA)

TARIFFA RELATIVA AL NUMERO DEI COMPONENTI € (PARTE VARIABILE)

0,4889041

109,52 

0,5529273

191,65 

0,5936693

246,41 

4

0,6402316

301,17 

0,6576925

396,99 

6 O PIU' 

0,6751533

465,44 

 

TARIFFE CASE A DISPOSIZIONE

 

MQ

TARIFFA AL MQ € (PARTE FISSA)

TARIFFA RELATIVA AL NUMERO DEI COMPONENTI € (PARTE VARIABILE)

Fino a 40 mq

0,4889041 

109,52 

Sopra 40 mq

0,5529273

191,65 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

IMMOBILI ACCESSORI NON PERTINENZIALI

€ 1,32 al mq (parte fissa)

 

 

Per l'anno 2022 è stato stabilito il pagamento in tre rate, come segue:

Prima rata entro il 31 agosto 2022 o entro 15 giorni dal ricevimento dell'avviso

Seconda rata  entro il 15 ottobre 2022 

Terza rata entro il 30 novembre 2022

 

 

ANNO 2022

La TARI per le utenze non domestiche è composta da una parte fissa e da una parte variabile che vengono stabilite sulla base dei coefficienti ipotetici di produzione dei rifiuti previsti dalla normativa. La legge prevede la suddivisione delle attività produttive in categorie per ognuna delle quali sono previsti quantitativi minimi e massimi di produzione annua dei rifiuti ai quali è necessario attenersi nello stabilire le tariffe. Le tariffe sono quelle risultanti dalla tabella seguente:

TARIFFE TARI 2022

 

 

TARIFFE UTENZE NON DOMESTICHE

 

n.

Categoria

fissa

variabile

totale

1

Musei, biblioteche, scuole, associazioni, luoghi culto

0,362052

1,366736

1,728788

2

Campeggi, distributori di carburanti

0,466280

1,750978

2,217258

3

Stabilimenti balneari

0,235883

0,887649

1,123531

4

Esposizioni autosaloni

0,268796

1,011676

1,280473

5

Alberghi con ristorante

0,817361

3,076371

3,893732

6

Alberghi senza ristorante

0,466280

1,758274

2,224553

7

Case di cura e di riposo

0,510165

1,916348

2,426513

8

Uffici, agenzie, studi professionali

0,416909

1,575880

1,992789

9

Banche e istituti di credito

0,290739

1,099225

1,389964

10

Negozi abbigliamento, calzature, libreria, cartoleria, ferramenta e altri beni durevoli

0,471765

1,770433

2,242198

11

Edicola, farmacia, tabaccaio, plurilicenze

0,471765

1,777729

2,249494

12

Attività artigianali tipo: idraulico, fabbro, elettricista, parrucchiere

0,373024

1,398350

1,771374

13

Carrozzeria, autofficina, elettrauto 

0,504679

1,901757

2,406436

15

Attività artigianali di produzione beni specifici

0,482737

1,823935

2,306672

16

Ristoranti, trattorie, osterie, pizzerie

2,391740

9,596332

11,988072

17

Bar, caffè, pasticceria

1,930946

7,273854

9,204800

18

Supermercato, pane, pasta, macelleria, salumi, formaggi, generi alimentari

1,047758

3,939700

4,987458

19

Plurilicenze alimentari e/miste

0,619878

2,334637

2,954515

20

Ortofrutta, pescherie, fiori e piante

3,609553

13,604125

17,213678

21

Discoteche, night club, palestre

0,548564

2,069559

2,618123

22

Ristoranti, trattorie ecc. area autostradale

5,096162

28,791427

33,887589

23

Bar area autostradale

4,020976

22,728666

26,749642

24

Campeggi, distributori di carburanti area autostradale

0,488222

2,626467

3,114689

25

Negozi alimentari e misti area autostradale

1,311069

7,422201

8,733269

26

Carrozzeria, autofficina, elettrauto, falegnamerie, area autostradale

0,981930

3,684349

4,666279

27

Uffici, agenzie, studi professionali aree autostradali

0,894160

3,373064

4,267224

 

 

UTENZE DOMESTICHE E CASE A DISPOSIZIONE

La TARI per le utenze domestiche è composta da una parte fissa che prevede il pagamento di una tariffa al mq e da una parte variabile, più consistente, che prevede un pagamento sulla base delle persone residenti nell’abitazione, come evidenziato nella tabella seguente. Per le pertinenze è previsto il pagamento della sola parte fissa.

 

 

TARIFFE UTENZE DOMESTICHE

 

 

 

NUMERO RESIDENTI NELL’ABITAZIONE.

TARIFFA AL MQ €

(PARTE FISSA)

TARIFFA RELATIVA AL NUMERO DEI COMPONENTI € (PARTE VARIABILE)

0,4138732

108,77 

0,4680709

190,36 

0,5025603

244,74 

4

0,5419768

299,13 

0,5567580

394,31 

6 O PIU' 

0,5715392

462,29 

 

TARIFFE CASE A DISPOSIZIONE

 

MQ

TARIFFA AL MQ € (PARTE FISSA)

TARIFFA RELATIVA AL NUMERO DEI COMPONENTI € (PARTE VARIABILE)

Fino a 40 mq

0,4138732

108,77 

Sopra 40 mq

0,4680709

190,36 

 

 

 

 

 

IMMOBILI ACCESSORI NON PERTINENZIALI

 

 

€ 1,30 al mq (parte fissa)

 

ANNO 2021

La TARI per le utenze non domestiche è composta da una parte fissa e da una parte variabile che vengono stabilite sulla base dei coefficienti ipotetici di produzione dei rifiuti previsti dalla normativa. La legge prevede la suddivisione delle attività produttive in categorie per ognuna delle quali sono previsti quantitativi minimi e massimi di produzione annua dei rifiuti ai quali è necessario attenersi nello stabilire le tariffe. Le tariffe sono quelle risultanti dalla tabella seguente:

TARIFFE TARI 2021

 

TARIFFE UTENZE NON DOMESTICHE

 

n.

Categoria

fissa

variabile

totale

1

Musei, biblioteche, scuole, associazioni, luoghi culto

0,387937

1,004291

1,392228

2

Campeggi, distributori di carburanti

0,499616

1,286636

1,786251

3

Stabilimenti balneari

0,252747

0,652253

0,905000

4

Esposizioni autosaloni

0,288014

0,743390

1,031403

5

Alberghi con ristorante

0,875797

2,260547

3,136344

6

Alberghi senza ristorante

0,499616

1,291997

1,791612

7

Case di cura e di riposo

0,546638

1,408151

1,954790

8

Uffici, agenzie, studi professionali

0,640684

1,652970

2,293653

9

Banche e istituti di credito

0,640684

1,652970

2,293653

10

Negozi abbigliamento, calzature, libreria, cartoleria, ferramenta e altri beni durevoli

0,505494

1,300932

1,806425

11

Edicola, farmacia, tabaccaio, plurilicenze

0,505494

1,306293

1,811786

12

Attività artigianali tipo: idraulico, fabbro, elettricista, parrucchiere

0,399693

1,027522

1,427214

13

Carrozzeria, autofficina, elettrauto 

0,540761

1,397429

1,938190

15

Attività artigianali di produzione beni specifici

0,587783

1,522519

2,110302

16

Ristoranti, trattorie, osterie, pizzerie

2,562735

6,611878

9,174613

17

Bar, caffè, pasticceria

2,068997

5,344899

7,413896

18

Supermercato, pane, pasta, macelleria, salumi, formaggi, generi alimentari

1,122666

2,894930

4,017596

19

Plurilicenze alimentari e/miste

0,664195

1,715514

2,379709

20

Ortofrutta, pescherie, fiori e piante

3,867614

9,996445

13,864058

21

Discoteche, night club, palestre

0,587783

1,520732

2,108515

 

UTENZE DOMESTICHE E CASE A DISPOSIZIONE

La TARI per le utenze domestiche è composta da una parte fissa che prevede il pagamento di una tariffa al mq e da una parte variabile, più consistente, che prevede un pagamento sulla base delle persone residenti nell’abitazione, come evidenziato nella tabella seguente. Per le pertinenze è previsto il pagamento della sola parte fissa.

 

TARIFFE UTENZE DOMESTICHE

 

 

 

2021

NUMERO RESIDENTI NELL’ABITAZIONE.

TARIFFA AL MQ €

(PARTE FISSA)

TARIFFA RELATIVA AL NUMERO DEI COMPONENTI € (PARTE VARIABILE)

0,39

88,14 

0,44

154,25 

0,47

198,32 

4

0,51

242,39 

0,52

319,51 

6 O PIU' 

0,53

 

374,60 

 

 

 

TARIFFE CASE A DISPOSIZIONE

 

MQ

TARIFFA AL MQ € (PARTE FISSA)

TARIFFA RELATIVA AL NUMERO DEI COMPONENTI € (PARTE VARIABILE)

Fino a 40 mq

0,39

 88,14

Sopra 40 mq

044

154,25

 

IMMOBILI ACCESSORI NON PERTINENZIALI

 

€ 1,20 al mq (parte fissa)

 

 

 

 

 

 

 

 

ANNO 2019 e 2020

 

La TARI per le utenze non domestiche è composta da una parte fissa e da una parte variabile che vengono stabilite sulla base dei coefficienti ipotetici di produzione dei rifiuti previsti dalla normativa. La legge prevede la suddivisione delle attività produttive in ventuno categorie per ognuna delle quali sono previsti quantitativi minimi e massimi di produzione annua dei rifiuti ai quali è necessario attenersi nello stabilire le tariffe.

 

 Le tariffe sono quelle risultanti dalla tabella seguente:

 

 

  

TARIFFE TARI 2019 e 2020

 

TARIFFE UTENZE NON DOMESTICHE

 

 

 

n.

Categoria

fissa

variabile

totale

1

Musei, biblioteche, scuole, associazioni, luoghi culto

0,500939

0,861507

1,362446

2

Campeggi, distributori di carburanti

0,645149

1,103710

1,748859

3

Stabilimenti balneari

0,326370

0,559520

0,885889

4

Esposizioni autosaloni

0,371909

0,637699

1,009609

5

Alberghi con ristorante

1,130908

1,939157

3,070066

6

Alberghi senza ristorante

0,645149

1,108309

1,753458

7

Case di cura e di riposo

0,705869

1,207949

1,913818

8

Uffici, agenzie, studi professionali

0,827309

1,417961

2,245270

9

Banche e istituti di credito

0,827309

1,417961

2,245270

10

Negozi abbigliamento, calzature, libreria, cartoleria, ferramenta e altri beni durevoli

0,652739

1,115973

1,768713

11

Edicola, farmacia, tabaccaio, plurilicenze

0,652739

1,120572

1,773311

12

Attività artigianali tipo: idraulico, fabbro, elettricista, parrucchiere

0,516119

0,881435

1,397554

13

Carrozzeria, autofficina, elettrauto 

0,698279

1,198752

1,897031

14

Attività industriali con capannoni di produzione

0,667919

1,149698

1,817617

15

Attività artigianali di produzione beni specifici

0,758999

1,306057

2,065056

16

Ristoranti, trattorie, osterie, pizzerie

3,309235

5,671843

8,981079

17

Bar, caffè, pasticceria

2,671676

4,584995

7,256672

18

Supermercato, pane, pasta, macelleria, salumi, formaggi, generi alimentari

1,449688

2,483348

3,933036

19

Plurilicenze alimentari e/miste

0,857669

1,471613

2,329282

20

Ortofrutta, pescherie, fiori e piante

4,994213

8,575214

13,569427

21

Discoteche, night club, palestre

0,758999

1,304524

2,063523

5022

CAMPEG. DISTRIBUT. CARBUR. AREA AUTOSTR.

0,675509

1,655565

2,331074

5025

NEGOZI AREA AUTOSTRADALE

1,814007

4,678504

6,492512

5026

CARROZ,AUTOFF,ELETTRAUT,FALEGN, AREA AUT

1,358608

2,322390

3,680998

5027

UFFIC, AGENZ, STUDI PROFESS. AREE AUTOST

1,237168

2,126175

3,363343

 

UTENZE DOMESTICHE E CASE A DISPOSIZIONE

La TARI per le utenze domestiche è composta da una parte fissa che prevede il pagamento di una tariffa al mq e da una parte variabile, più consistente, che prevede un pagamento sulla base delle persone residenti nell’abitazione, come evidenziato nella tabella seguente. Per le pertinenze è previsto il pagamento della sola parte fissa.

 

TARIFFE UTENZE DOMESTICHE

 

 

 

 

 

 

2019

NUMERO RESIDENTI NELL’ABITAZIONE.

TARIFFA AL MQ €

(PARTE FISSA)

TARIFFA RELATIVA AL NUMERO DEI COMPONENTI € (PARTE VARIABILE)

0,47

                      69,50 

0,54

                   122,50 

0,57

                   157,50 

4

0,62

                   192,50 

0,63

                   253,50 

6 O PIU' 

0,65

                   297,50 

 

 

 

CASE A DISPOSIZIONE

 

 

 

MQ

TARIFFA AL MQ € (PARTE FISSA)

TARIFFA RELATIVA AL NUMERO DEI COMPONENTI € (PARTE VARIABILE)

Fino a 40 mq

0,58

 €         69,50

Sopra 40 mq

0,58

 €       122,50

 

TARIFFE IMMOBILI ACCESSORI NON PERTINENZIALI

 

€ 1,15 al mq (parte fissa)

 

 

 

 

ANNO 2018

 

La TARI per le utenze non domestiche è composta da una parte fissa e da una parte variabile che vengono stabilite sulla base dei coefficienti ipotetici di produzione dei rifiuti previsti dalla normativa. La legge prevede la suddivisione delle attività produttive in ventuno categorie per ognuna delle quali sono previsti quantitativi minimi e massimi di produzione annua dei rifiuti ai quali è necessario attenersi nello stabilire le tariffe. Le tariffe sono quelle risultanti dalla tabella seguente:

 

TARIFFE UTENZE NON DOMESTICHE

 

 

2018

n.

Categoria

fissa

variabile

totale

1

Musei, biblioteche, scuole, associazioni, luoghi culto

0,41

0,72

1,13

2

Campeggi, distributori di carburanti

0,53

0,92

1,45

3

Stabilimenti balneari

0,27

0,46

0,73

4

Esposizioni autosaloni

0,30

0,54

0,84

5

Alberghi con ristorante

0,92

1,63

2,55

6

Alberghi senza ristorante

0,53

0,93

1,46

7

Case di cura e di riposo

0,58

1,02

1,60

8

Uffici, agenzie, studi professionali

0,68

1,19

1,87

9

Banche e istituti di credito

0,68

1,19

1,87

10

Negozi abbigliamento, calzature, libreria, cartoleria, ferramenta e altri beni durevoli

0,54

0,93

1,47

11

Edicola, farmacia, tabaccaio, plurilicenze

0,54

0,93

1,47

12

Attività artigianali tipo: idraulico, fabbro, elettricista, parrucchiere

0,43

0,73

1,16

13

Carrozzeria, autofficina, elettrauto 

0,57

1,00

1,57

14

Attività industriali con capannoni di produzione

0,55

0,96

1,51

15

Attività artigianali di produzione beni specifici

0,62

1,10

1,72

16

Ristoranti, trattorie, osterie, pizzerie

2,76

4,73

7,49

16.1

Area di sosta area autostradale

5,77

15,15

20,92

17

Bar, caffè, pasticceria

2,18

3,83

6,05

18

Supermercato, pane, pasta, macelleria, salumi, formaggi, generi alimentari

1,19

2,09

3,28

19

Plurilicenze alimentari e/miste

0,71

1,23

1,94

20

Ortofrutta, pescherie, fiori e piante

4,08

7,15

11,33

21

Discoteche, night club, palestre

0,63

1,09

1,72

 

UTENZE DOMESTICHE E CASE A DISPOSIZIONE

La TARI per le utenze domestiche è composta da una parte fissa che prevede il pagamento di una tariffa al mq e da una parte variabile, più consistente, che prevede un pagamento sulla base delle persone residenti nell’abitazione, come evidenziato nella tabella seguente. Per le pertinenze è previsto il pagamento della sola parte fissa.

TARIFFE UTENZE DOMESTICHE

 

 

2018

NUMERO RESIDENTI NELL’ABITAZIONE.

TARIFFA AL MQ €

(PARTE FISSA)

TARIFFA RELATIVA AL NUMERO DEI COMPONENTI € (PARTE VARIABILE)

0,43

65,00

0,49

113,00

0,53

145,00

4

0,56

177,00 

0,58

233,00 

6 O PIU' 

0,60

273,00

 

CASE A DISPOSIZIONE

MQ

TARIFFA AL MQ € (PARTE FISSA)

TARIFFA RELATIVA AL NUMERO DEI COMPONENTI € (PARTE VARIABILE)

Fino a 40 mq

0,58

€ 65,00

Sopra 40 mq

0,58

€ 113,00

TARIFFE IMMOBILI ACCESSORI NON PERTINENZIALI

€ 1,10 al mq (parte fissa)

 

 

 

La TARI deve coprire il 100% di tutti i costi relativi al servizio R.SU. calcolati secondo un piano finanziario redatto  come previsto dall’art. 14 del D.L. 06/12/2011, n. 201 e dal D.P.R. 27/04/1999, n. 158. Per l’anno 2017, a seguito dell’introduzione della raccolta porta a porta, è stato possibile effettuare una riduzione delle tariffe rispetto agli anni precedenti:

 

Per l’anno 2017 è stato stabilito il pagamento in tre rate, come segue:

 

  • Prima rata entro il 29 dicembre 2017 
  • Seconda rata entro il 31 gennaio 2018
  • Terza rata entro il 28 febbraio 2018.

ANNO 2017

 

 

TARIFFE TARI 2017 

 

  •  

 

TARIFFE UTENZE NON DOMESTICHE

 

n.

Categoria

fissa

variabile

totale

1

Musei, biblioteche, scuole, associazioni, luoghi culto

0,56

0,58

1,14

2

Campeggi, distributori di carburanti

0,72

0,75

1,47

3

Stabilimenti balneari

0,36

0,38

0,74

4

Esposizioni autosaloni

0,42

0,43

0,85

5

Alberghi con ristorante

1,26

1,31

2,57

6

Alberghi senza ristorante

0,72

0,75

1,47

7

Case di cura e di riposo

0,79

0,82

1,61

8

Uffici, agenzie, studi professionali

0,92

0,96

1,88

9

Banche e istituti di credito

0,92

0,96

1,88

10

Negozi abbigliamento, calzature, libreria, cartoleria, ferramenta e altri beni durevoli

0,73

0,75

1,48

11

Edicola, farmacia, tabaccaio, plurilicenze

0,73

0,76

1,49

12

Attività artigianali tipo: idraulico, fabbro, elettricista, parrucchiere

0,58

0,59

1,17

13

Carrozzeria, autofficina, elettrauto 

0,78

0,81

1,59

14

Attività industriali con capannoni di produzione

0,74

0,78

1,52

15

Attività artigianali di produzione beni specifici

0,85

0,88

1,73

16

Ristoranti, trattorie, osterie, pizzerie

3,69

3,83

7,52

17

Bar, caffè, pasticceria

2,98

3,09

6,07

18

Supermercato, pane, pasta, macelleria, salumi, formaggi, generi alimentari

1,62

1,68

3,30

19

Plurilicenze alimentari e/miste

0,96

0,99

1,95

20

Ortofrutta, pescherie, fiori e piante

5,56

5,79

11,35

21

Discoteche, night club, palestre

0,85

0,88

1,73

22

Ristoranti, trattorie ecc. area autostradale

7,86

12,25

20,11

23

Bar area autostradale

6,20

9,67

15,87

24

Campeggi, distributori di carburanti area autostradale

0,75

1,12

1,87

25

Negozi alimentari e misti area autostradale

2,02

3,16

5,18

26

Carrozzeria, autofficina, elettrauto, falegnamerie, area autostradale

1,51

1,57

3,08

27

Uffici, agenzie, studi professionali aree autostradali

1,38

1,44

2,82

 

TARIFFE UTENZE DOMESTICHE

 

UTENZE DOMESTICHE E CASE A DISPOSIZIONE

La TARI per le utenze domestiche è composta da una parte fissa che prevede il  pagamento di una tariffa al mq e da una parte variabile, più consistente, che prevede un pagamento sulla base delle persone residenti nell’abitazione, come evidenziato nella tabella seguente. Per le pertinenze è previsto il pagamento della sola parte fissa. 

 

NUMERO RESIDENTI NELL’ABITAZIONE.

TARIFFA AL MQ €

(PARTE FISSA)

TARIFFA RELATIVA AL NUMERO DEI COMPONENTI € (PARTE VARIABILE)

0,45

65,00

0,51

113,00

0,55

145,00

4

0,58

177,00 

0,60

233,00 

6 O PIU' 

0,62

273,00

 

CASE A DISPOSIZIONE

 

MQ

TARIFFA AL MQ € (PARTE FISSA)

TARIFFA RELATIVA AL NUMERO DEI COMPONENTI € (PARTE VARIABILE)

Fino a 40 mq

0,59

 €      65,00

Sopra 40 mq

0,59

 €    113,00

 

TARIFFE IMMOBILI ACCESSORI NON PERTINENZIALI

 

€ 1,10 al mq (parte fissa)

 

 

TARIFFE TARI 2016

 

 

UTENZE DOMESTICHE E CASE A DISPOSIZIONE

La TARI per le utenze domestiche è composta da una parte fissa che prevede il  pagamento di una tariffa al mq e da una parte variabile, più consistente, che prevede un pagamento sulla base delle persone residenti nell’abitazione, come evidenziato nella tabella seguente. Per le pertinenze è previsto il pagamento della sola parte fissa.

TARIFFE UTENZE DOMESTICHE

 

 

NUMERO RESIDENTI NELL’ABITAZIONE.

TARIFFA AL MQ € (PARTE FISSA)

TARIFFA RELATIVA AL NUMERO DEI COMPONENTI € (PARTE VARIABILE)

0,45

74,00

0,51

130,00

0,55

167,00

4

0,58

204,00 

0,60

269,00 

6 O PIU' 

0,62

315,00

 

 

 

Per le abitazioni tenute a disposizione la parte variabile e la parte fissa vengono calcolate come risulta dal seguente prospetto: 

 

CASE A DISPOSIZIONE

 

MQ

TARIFFA AL MQ € (PARTE FISSA)

TARIFFA RELATIVA AL NUMERO DEI COMPONENTI € (PARTE VARIABILE)

Fino a 40 mq

0,65

 €         74,00

Sopra 40 mq

0,65

 €       130,00

 

 

 

UTENZE NON DOMESTICHE

 

La TARI per le utenze non domestiche è composta da una parte fissa e da una parte variabile che vengono stabilite sulla base dei coefficienti ipotetici di produzione dei rifiuti previsti dalla normativa. La legge prevede la suddivisione delle attività produttive in ventuno categorie per ognuna delle quali sono previsti quantitativi minimi e massimi di produzione annua dei rifiuti ai quali è necessario attenersi nello stabilire le tariffe. Le tariffe sono quelle risultanti dalla tabella seguente:

 

 

 

 

 

TARIFFE UTENZE NON DOMESTICHE

 

n.

Categoria

fissa

variabile

totale

1

Musei, biblioteche, scuole, associazioni, luoghi culto

0,60

0,90

1,50

2

Campeggi, distributori di carburanti

0,71

1,10

1,81

3

Stabilimenti balneari

0,34

0,55

0,89

4

Esposizioni autosaloni

0,50

0,64

1,14

5

Alberghi con ristorante

1,20

2,05

3,25

6

Alberghi senza ristorante

0,78

1,30

2,08

7

Case di cura e di riposo

0,72

1,20

1,92

8

Uffici, agenzie, studi professionali

0,88

1,40

2,28

9

Banche e istituti di credito

0,90

1,40

2,30

10

Negozi abbigliamento, calzature, libreria, cartoleria, ferramenta e altri beni durevoli

0,69

1,11

1,80

11

Edicola, farmacia, tabaccaio, plurilicenze

0,69

1,11

1,80

12

Attività artigianali tipo: idraulico, fabbro, elettricista, parrucchiere

0,64

0,83

1,47

13

Carrozzeria, autofficina, elettrauto 

0,75

1,20

1,95

14

Attività industriali con capannoni di produzione

0,70

1,15

1,85

15

Attività artigianali di produzione beni specifici

0,80

1,29

2,09

16

Ristoranti, trattorie, osterie, pizzerie

2,39

5,30

7,69

17

Bar, caffè, pasticceria

1,47

4,93

6,40

18

Supermercato, pane, pasta, macelleria, salumi, formaggi, generi alimentari

1,74

2,12

3,86

19

Plurilicenze alimentari e/miste

0,90

1,45

2,35

20

Ortofrutta, pescherie, fiori e piante

5,18

8,33

13,51

21

Discoteche, night club, palestre

0,80

1,29

2,09

22

Ristoranti, trattorie ecc. area autostradale

7,40

17,92

25,32

23

Bar area autostradale

5,84

14,14

19,98

24

Campeggi, distributori di carburanti area autostradale

0,71

1,63

2,34

25

Negozi alimentari e misti area autostradale

1,90

4,62

6,52

 

 

 

Per alcune tipologie di attività dove, di norma , si producono rifiuti speciali non assimilabili agli urbani che vengono smaltiti in proprio, è prevista una riduzione percentuale della tariffa, secondo la tabella che segue,  a condizione che il contribuente dimostri l’efettivo smaltimento dei rifiuti tramite ditta autorizzata. 

 

categoria di attività

% di abbattimento della superficie

Autocarrozzerie

35

Officine meccaniche, elettrauto, falegnamerie

30

Tipografie, stamperie, officine di produzione di carpenteria metallica, attività di trasformazione e stoccaggio pelli, 

20

Lavanderie a secco e tintorie,  lavorazione della ceramica e della terracotta, smalterie, marmisti

10

 

 TARIFFE 2015

 

 

TARIFFE TARI 2015

 

TARIFFE UTENZE NON DOMESTICHE

La TARI per le utenze non domestiche è composta da una parte fissa e da una parte variabile che vengono stabilite sulla base dei coefficienti ipotetici di produzione dei rifiuti previsti dalla normativa. La legge prevede la suddivisione delle attività produttive in ventuno categorie per ognuna delle quali sono previsti quantitativi minimi e massimi di produzione annua dei rifiuti ai quali è necessario attenersi nello stabilire le tariffe. Le tariffe sono quelle risultanti dalla tabella seguente:

 

n.

Categoria

fissa

variabile

TOTALE

1

Musei, biblioteche, scuole, associazioni, luoghi culto

0,69

1,17

1,86

2

Campeggi, distributori di carburanti

0,88

1,49

2,38

3

Stabilimenti balneari

0,44

0,78

1,22

4

Esposizioni autosaloni

0,61

0,86

1,48

5

Alberghi con ristorante

1,49

2,80

4,29

6

Alberghi senza ristorante

0,96

1,78

2,75

7

Case di cura e di riposo

0,89

1,64

2,53

8

Uffici, agenzie, studi professionali

1,09

1,92

3,01

9

Banche e istituti di credito

1,09

1,92

3,01

10

Negozi abbigliamento, calzature, libreria, cartoleria, ferramenta e altri beni durevoli

0,85

1,52

2,37

11

Edicola, farmacia, tabaccaio, plurilicenze

0,85

1,52

2,37

12

Attività artigianali tipo: idraulico, fabbro, elettricista, parrucchiere

0,79

1,14

1,93

13

Carrozzeria, autofficina, elettrauto 

0,93

1,62

2,55

14

Attività industriali con capannoni di produzione

0,87

1,56

2,43

15

Attività artigianali di produzione beni specifici

0,99

1,77

2,76

16

Ristoranti, trattorie, osterie, pizzerie

2,99

7,26

10,25

17

Bar, caffè, pasticceria

1,83

6,42

8,25

18

Supermercato, pane, pasta, macelleria, salumi, formaggi, generi alimentari

2,16

2,91

5,07

19

Plurilicenze alimentari e/miste

1,12

1,99

3,11

20

Ortofrutta, pescherie, fiori e piante

6,00

11,00

17,00

21

Discoteche, night club, palestre

0,99

1,77

2,76

 

 

 

TARIFFE UTENZE DOMESTICHE

 

 

 

NUMERO RESIDENTI NELL’ABITAZIONE.

TARIFFA AL MQ € (PARTE FISSA)

TARIFFA RELATIVA AL NUMERO DEI COMPONENTI € (PARTE VARIABILE)

0,45

 €      87,00

0,51

 €    153,00

0,55

 €    197,00 

4

0,58

 €    243,00

0,60

 €    320,00

6 O PIU' 

0,62

 €    375,00

 

 

 

CASE A DISPOSIZIONE

 

NUMERO RESIDENTI NELL’ABITAZIONE.

TARIFFA AL MQ € (PARTE FISSA)

TARIFFA RELATIVA AL NUMERO DEI COMPONENTI € (PARTE VARIABILE)

Fino a 40 mq

0,62

 €         87,00

Sopra 40 mq

0,62

 €       153,00

 

 

 

TARIFFE IMMOBILI ACCESSORI NON PERTINENZIALI

 

€ 1,20 al mq (parte fissa)

 




Documenti allegati
  TARI - Denuncia utenze domestiche, Documento PDF
  TARI - Denuncia utenze non domestiche, Documento PDF
  TARI - Regolamento dal 2021, Documento PDF
  TARI - Modulo per cessazione utenza, Documento PDF
  TARI - dichiarazione sostitutiva cessazione utenze, Documento PDF
  Regolamento TARI fino al 2020, Documento PDF

invia pagina stampa pagina aggiungi ai preferiti
Ultimo aggiornamento: 26 febbraio 2024 - 09:23:54  top
 Area Istituzionale
    Statuto
    Sindaco
    Vice Sindaco
    Assessori
    Consiglieri
 Area Informativa
  News
  Grafici
  I Numeri
  Associazioni
  Ricettività
  Numeri utili
  Link

 Trasparenza
Amministrazione Trasparente
fino al 30/11/2017

 Albo Pretorio
Albo Pretorio e Trasparenza

Calcolatore IUC
 

Rete Regionale degli Sportelli Unici per le attività produttive ed edilizia
Istruzioni per l’utilizzo del SUAPE 

Comune di Fabro - PagoUmbria


 

 Iscrizione alla newsletter.
 
nome
cognome
email
  Invia dati
Valid HTML 4.01!

Valid CSS!
Comune di Fabro (TR) - P.zza Carlo Alberto, 15 - CAP 05015 - tel. 0763 831020 - fax 0763 831120 - P.Iva 00180520553
Realizzazione: Luca Palumbo Ventuno S.r.l. - WebPublisher